Home > I Musei > ARCOS - Museo d'Arte Contemporanea Sannio

ARCOS - Museo d'Arte Contemporanea Sannio

Arcos - Museum of Contemporary Art in Sannio

Benevento
Benevento
Indirizzo: Corso Garibaldi, 1
Cap: 82100
Comune: Benevento
Provincia: Benevento
Telefono: 0824 21079 - 0824 312465
Fax: 0824 47360
e-mail: museoarcos@artsanniocampania.it

Sito web: http://www.artsanniocampania.it
Social network: ----
Tipo proprietà: Provincia
Denominazione proprietà: Provincia Di Benevento
Riconoscimento Regionale: no
Rete o sistema museale:
Rete : Rete museale beneventana
Ente competente: Soprintendenza per i beni architettonici paesaggistici storici artistici ed etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento

Tipologia

artistico

Servizi

  • informazioni e prenotazioni
  • servizi educativi
  • visite guidate su richiesta
  • bookshop
  • parcheggio
  • parcheggio disabili
ARCOS è il Museo d’Arte Contemporanea realizzato nei sotterranei dell’ottocentesco Palazzo della Prefettura. Il Museo ha inaugurato il 25 giugno 2005 e da subito ha rappresentato un’occasione di crescita in una città dove la presenza di straordinarie attrattive monumentali e storico-archeologiche si è da sempre coniugata con la ricerca e la sperimentazione, generando talenti quali Nicola De Maria, Luigi Mainolfi e Mimmo Paladino. Il Museo, produce mostre tematiche che coinvolgono artisti di fama internazionale e nuovi talenti emergenti. Le mostre prodotte sino ad oggi: O Luna Tu… Il notturno come spazio della fantasia,2005; Ai Confini della realtà. Arte, scienza e tecnologia, 2006; C’era una volta un re. La fiaba contemporanea, 2006/2007; La città che sale. We try to build the future, 2007; Les fleurs du mal, 2007/2008; ITALIA ITALIE ITALIEN ITALY WŁOCHY 2008; I paesaggi e la natura dell’arte, 2009; Artifici contemporanei e difformità barocche, 2009/2010. ARCOS con i suoi 1500 mq di spazi espositivi e sotto splendide volte di tufo ha ospitato i lavori di Mimmo Paladino, Kiki Smith, Vanessa Beecroft, Luigi Ontani, Pedro Cabrita Reis, Marc Quinn, Adrian Tranquilli, Matt Collishaw, Gilbert&George, Kounellis, Merz, Luigi Mainolfi, Julian Schnabel, AES+F, e altri ancora.
ARCOS is the Contemporary Art Museum built in the dungeons of the nineteenth-century Prefecture House. The Museum opened on the 25 June, 2005 with the exhibition “O luna tu… the night awakens the imagination”, it has immediately represented a possibility to improve the knowledge, in a city where the presence of extraordinary monuments and historical-archaeological appeal has been always linked to the research and the trying out, giving birth to artists and talents as Nicola De Maria, Luigi Mainolfi and Mimmo Paladino. The exhibitions made up today: O Luna Tu… the night awakens the imagination,2005; Ai Confini della realtà. Arte, scienza e tecnologia, 2006; C’era una volta un re. La fiaba contemporanea, 2006/2007; La città che sale. We try to build the future, 2007; Les fleurs du mal, 2007/2008; ITALIA ITALIE ITALIEN ITALY WŁOCHY 2008; I paesaggi e la natura dell’arte, 2009; Artifici contemporanei e difformità barocche, 2009/2010. ARCOS,1500 sqm, under marvelous tufa vaults has lodged the Mimmo Paladino’s works as well as Kiki Smith’s, Vanessa Beecroft’s, Luigi Ontani’s, Pedro Cabrita Reis’, Marc Quinn’s , Adrian Tranquilli’s , Matt Collishaw’s , Gilbert&George’s, Kounellis’, Merz’, , Luigi Mainolfi’s , Julian Schnabel’s, AES+F’s and so many others.

Apertura

Giorni di apertura: Martedì,Mercoledì,Giovedì,Venerdì,Sabato,Domenica
Giorni di apertura (Altro): Lunedì chiuso
Giorni di apertura (Altro - Inglese): Closing on Monday
Orario di apertura: dal martedì al venerdì dalle 9:00-18.00 Sabato e domenica 9.00-13:00/ 15:00-18:00
Orario di apertura (Inglese): Open from Tuesday to Friday 9:00 am – 06.00 pm Saturday and Sunday 9.00 am – 01:00 pm 03:00 pm – 06.00 pm
Ingresso: A pagamento
Ingresso (Altro): Biglietto Unico Intero € 6,00 (valido due giorni e consente l’accesso a: Museo del Sannio, Chiostro della Chiesa di S. Sofia, Palazzo Casiello, Sezione Egizia ad Arcos e Museo dell’Arco di Traiano) Biglietto Unico Ridotto € 4,00 Solo ISIDE: Intero € 2,00 Ridotto € 1,00
GRATUITÀ: diversamente abili; insegnanti e docenti accompagnatori di scolaresche di ogni ordine e grado; giornalisti; guide turistiche; militari in divisa; amministratori della Provincia, ospiti e dipendenti della stessa; personale Ministero Beni e Attività Culturali e dei Musei di enti locali (muniti di regolare tessera di riconoscimento).

Collezioni

  • Denominazione: Sezione Egizia - Mostra permanente
    Descrizione: Sezione Egizia del Museo del Sannio, sita presso il museo ARCOS, coniuga tradizione a modernità. I reperti provenienti dal Tempio beneventano dedicato alla dea Iside, “Signora di Benevento”, sono stati riallestiti in un “tempio virtuale in 3D”. Il percorso della mostra ricostruisce un ideale viaggio allestito in quattro sale, partendo da una "iniziazione" al culto della dea, proseguendo nella zona antistante il tempio e per giungere infine nell'area sacra vera e propria. Si assiste alla proiezione di 3 video tridimensionali in cui viene presentato il culto di Iside, la sua figura e il significato del suo mito. Dopo la ricostruzione cinematografica, si passa alla visita dei reperti veri e propri, illustrati da pannelli esplicativi. Il Tempio di Iside fu costruito dall'Imperatore Domiziano tra l’88 ed l’89 d.C. con materiali provenienti direttamente dall'Egitto, peculiarità che ha reso Benevento il luogo in Occidente che presenta la maggiore concentrazione di manufatti egizi originali: 42 reperti, per la maggior parte statue. Ad oggi ancora non si è riusciti ad identificare il luogo in cui era collocato l'Iseo, ma esso fu uno dei più importanti luoghi di culto del Mezzogiorno, attivo per secoli fino almeno all'Editto di Costantino ed all'Editto di Tessalonica (V secolo d.C.).

Come arrivare

In Auto: Per i veicoli provenienti da Roma, Autostrada A1 Napoli - Milano, uscire a Caianello e percorrere la strada statale 372 "Telesina".
Per i veicoli provenienti dall’Autostrada A14 (Bologna - Bari), uscire a Termoli e percorrere la strada statale 88 "Dei Due Principati" (Campobasso - Termoli).
Per i veicoli provenienti dall’Autostrada A16 (Napoli - Bari), uscire a Benevento.
Per i veicoli provenienti da Napoli e Caserta, percorrere la strada statale 7 Appia. _

In Treno: Collegamenti ferroviari per Avellino, Campobasso, Foggia - Bari, Caserta, Napoli, Roma.
In Autobus: Collegamenti Benevento - Avellino e viceversa: A.IR. Autoservizi Irpini
Collegamenti Benevento - Napoli e viceversa: EAVBUS - Via Munanzio Planco
Collegamenti Benevento - Salerno e viceversa: Autoservizi E.T.A.C. s.r.l.
Collegamenti Benevento - Roma e viceversa: Autoservizi Marozzi _

In Aereo: Aeroporto di Napoli (Capodichino) - a 80 Km da Benevento.
Aeroporto di Bari - a 230 Km da Benevento.
Aeroporto di Roma (Fiumicino) - a 275 Km da Benevento. _

Nei dintorni: Arco Traiano;
Teatro Romano;
Arco del Sacramento;
Chiesa di Sant’Ilario;
Ponte Leproso;
Rocca dei Rettori;
Chiesa e chiostro di S. Sofia;
Mura longobarde;
Duomo;
Palazzo Paolo V;
Basilica di S. Bartolomeo,
Basilica della Madonna delle Grazie;
Hortus conclusus;
Museo Geobiolab;
Museo Musa.
_

Note: ----