Home > I Musei > Museo del Corallo

Museo del Corallo

The Coral Museum

Torre del Greco (NA)
Napoli
Indirizzo: P.zza Luigi Palomba, 6
Cap: 80059
Comune: Torre del Greco (NA)
Provincia: Napoli
Telefono: 081 8812480
Fax: 081 8812680
e-mail: nais048006@istruzione.it

Sito web: http://www.isdegni.it
Social network: ----
Tipo proprietà: Istituto o scuola di ogni ordine e grado
Denominazione proprietà: Istituto d'Istruzione Superiore "Francesco Degni"
Riconoscimento Regionale:
Rete o sistema museale: no

Ente competente: Soprintendenza per i beni architettonici paesaggistici storici artistici ed etnoantropologici per Napoli e provincia (con esclusione della città di Napoli per le competenze in materia di beni storici artistici ed etnoantropologici)

Tipologia

artistico

Servizi

  • informazioni e prenotazioni
  • servizi educativi
  • visite guidate su richiesta
  • bookshop
  • parcheggio
  • parcheggio disabili
L’Istituto Statale d’Arte di Torre del Greco è uno dei più antichi d’Italia: la “Scuola per la lavorazione del Corallo” fu infatti istituita con Regio Decreto del 23 giugno 1878. Nel 1968 divenne Istituto Statale d’Arte e nel 2009 è stato aggregato all’Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Degni” di Torre del Greco.

La scuola è ospitata sin dalle sue origini nel barocco convento annesso alla chiesa del Carmine. Ricostruito nella seconda metà del Seicento dopo che l’eruzione del 1631 aveva distrutto l’originario edificio cinquecentesco, è una delle poche strutture sopravvissute alle devastanti eruzioni che nel 1737 e nel 1794 seppellirono buona parte della città.

Il complesso, recentemente restaurato, si articola intorno all’antico chiostro e ospita al primo piano, oltre ad ambienti riccamente decorati in stucco, il Museo del Corallo, inaugurato il 3 aprile 1933 col contributo del Banco di Napoli, dello Stato e delle Pubbliche Amministrazioni.
The Art Institute of Torre del Greco is one of the oldest in Italy: "The School for handcrafting Coral" was instituted by Royal Decree on the 23rd of June, 1878. In 1968 it became a public art institute and in 2009 was aggregated at the Institute of Higher Education "Francesco Degni" of Torre del Greco.
The school is still located in the Baroque convent which adjoins the Carmine Church. It was rebuilt in the late seventeenth century after the eruption of 1631 destroyed the original sixteenth-century building. It is one of the few structures that survived the devastating eruptions in 1737 and 1794, which buried much of the town.
The complex, recently renovated is structured around the ancient monastery and is home to the first floor, where there are rooms richly decorated in stucco and the Coral Museum, which opened April 3rd, 1933 with the contribution of the Bank of Naples, the State and Public Administration.

Apertura

Giorni di apertura: Lunedì,Martedì,Mercoledì,Giovedì,Venerdì,Sabato
Giorni di apertura (Altro): accessibile esclusivamente su prenotazione telefonica con visite guidate gratuite; chiuso nei periodi di ferie scolastiche
Orario di apertura: da lunedì a sabato dalle ore 8:30 alle ore 13:30.
Ingresso: Gratuito

Collezioni

  • Denominazione: Collezione
    Descrizione: Nel salone che accoglie il Museo e nelle vetrine disposte lungo i due bracci del loggiato antistante, sono esposti pregevoli esempi di lavori realizzati da studenti e docenti, nonché opere provenienti da donazioni o acquisti, in corallo, madreperla, argento, tartaruga, ardesia, pietra lavica, e numerosi cammei; completano l’allestimento mobili caratterizzati dalla contaminazione di tecniche e materiali (ebanisteria, incisione del corallo e dei cammei, intarsio dei metalli, scultura e tecniche di decorazione). Si segnalano in particolare lavori di scuola trapanese in corallo di Sciacca, di fine Settecento; un’Adorazione dei Magi del 1939, realizzata con la tecnica dell’impiallacciatura in madreperla e conchiglia; un gruppo di Cavalieri medioevali in mosaico di “pinna nobilis” (ottenuto da una particolare conchiglia), conchiglie varie e pietra alluvionale su supporto in legno; un cofanetto con Allegorie delle quattro stagioni, in madreperla e corallo, del 1955, e un’edicola sacra in madreperla e corallo con Madonna con Bambino in trono, del 1960.

Come arrivare

In Auto: da Napoli Autostrada A3, uscita Torre del Greco (14,2 km).
In Treno: Ferrovie dello Stato, stazione di Torre del Greco, distante dal museo 800 m ca. in salita; oppure Circumvesuviana, stazione di Torre del Greco, distante dal museo 1 km in discesa.
In Autobus: Eavbus, www.eavbus.it, numero verde 800.05.39.39, linea Napoli-Scafati con partenza dal terminal della Circumvesuviana in corso Garibaldi a Napoli, fermata piazza Palomba, di fronte al Museo.
In Aereo: il Museo dista 19,6 km dall’Aeroporto di Napoli-Capodichino

Nei dintorni: - Parco Nazionale del Vesuvio;
- Scavi archeologici di Ercolano;
- MAV (Museo Archologico Virtuale) ad Ercolano;
- Scavi archeologici di Pompei;
- Villa romana di Oplonti;
- Ville vesuviane: villa Campolieto e villa Ruggiero ad Ercolano;
- Antiquatium di Boscoreale e Villa Regina.

Note: ----